Home
Chi siamo
Sci Escursionismo
Il corso
Perché un corso intersezionale
Descrizione e struttura del corso
Calendario
Requisiti per l'iscrizione
Equipaggiamento
Le nostre gite
Link utili
Contattaci
Come raggiungerci


S.E.M. Società Escursionisti Milanesi Club Alpino Italiano


STRUTTURA DEL CORSO

Il Corso Intersezionale di Sci Escursionismo si prefigge di trasmettere agli allievi una buona conoscenza generale sia delle tecniche di sci in fuoripista sia delle nozioni teoriche che permettono di muoversi in ragionevole sicurezza nell'ambiente innevato.

Nella parte teorica del corso vengono affrontati tutti gli argomenti basilari propri dell'escursionismo e dello sci fuoripista, quali topografia e orientamento, nivologia e valanghe, utilizzo dell'artva e tecniche di autosoccorso. Data l'importanza e la peculiarità degli argomenti, la presenza alle lezioni teoriche è fortemente raccomandata.

Le uscite pratiche su neve prevedono due giornate in pista battuta, usufruendo degli impianti di risalita, dove verranno valutate le effettive capacità sciistiche degli allievi. Queste due giornate permetteranno di rivedere e mettere a punto i movimenti base dello sci da discesa (spazzaneve, virata elementare, diagonale, slittamento laterale, ecc.), di perfezionare la tecnica a sci paralleli e di introdurre la tecnica del telemark per gli allievi tecnicamente più avanzati.
In seguito verranno effettuate altre quattro giornate (due giorni singoli più un intero weekend) in ambiente, dove la progressione in salita avverrà con le pelli di tessilfoca. In queste quattro giornate gli allievi proveranno direttamente sul terreno le tecniche di orientamento, l'osservazione dello stato del manto nevoso e della conformazione del terreno, oltre, naturalmente alle tecniche sciistiche in fuoripista e al comportamento in escursione. Gli allievi approfondiranno sul campo quanto appreso riguardo nivologia e valanghe, conduzione di un'escursione e valutazione del percorso in salita e in discesa.

Particolare attenzione è posta all'impiego degli strumenti di autosoccorso: oltre alla lezione teorica sull'utilizzo dell'artva, durante il corso si svolgeranno anche due esercitazioni pratiche. La prima, "a secco", permetterà agli iscritti di prendere confidenza con lo strumento e di mettere in pratica la corretta tecnica di ricerca di un sepolto. La seconda avverrà in ambiente innevato, durante una delle uscite su pista battuta, e permetterà quindi di cogliere appieno le difficoltà oggettive della ricerca di un sepolto.